Coaching - Studio Vitale

Chi è il personal coach?

Il personal coach è un consulente personale che aiuta la persona (il coachee) a raggiungere i propri obiettivi di vita. I professionisti che sempre più spesso ricorrono al coaching per migliorare la qualità del loro lavoro sono:

  • Agenti Assicurativi: che oltre al piano di Agenzia intendono offrire al cliente ed ai collaboratori un maggior supporto per affrontare con sistematicità il percorso che porta all’obiettivo finale;
  • Consulenti Finanziari che affrontano un percorso di coaching per imparare a comprendere meglio le esigenze dei propri clienti in modo tale da proporre investimenti più adatti alle loro necessità;
  • Bancari che vogliono integrare il loro metodo di lavoro con tecniche di coaching;
  • Manager che, oltre alle classiche tecniche, vogliono offrire al Team anche un supporto mentale per affrontare le sfide aziendali con maggior sicurezza e consapevolezza.

La filosofia del personal coaching consiste nel non dare al coachee quello che chiede ma nel dargli ciò di cui ha bisogno.

Dott. Antonio Vitale Senior Coach Advisor

Il Dott. Antonio Vitale è un Senior Coach Advisor, consulente di alto profilo impegnato nel coaching presenziale e comportamentale con più di 20 anni di anzianità nel settore specifico Finanziario, Assicurativo e Bancario. Il Dott. Antonio Vitale è in grado di:

  • predisporre un’analisi preventiva dei Manager
  • presentare e promuove il programma “Sviluppo delle competenze”
  • identificare i fabbisogni di formazione
  • supportare i Manager nella redazione di un “Piano di azione”
  • raccogliere organizzare ed elaborare i dati, anche attraverso strumenti già esistenti, per analizzare le performances dei Manager
  • proporre, concordare ed attuare con la Direzione i piani d’azione nei confronti dei Manager
  • condurre audit mirati su specifici Manager
  • supportare i Manager nella implementazione di un budget annuale e nella rilevazione degli eventuali scostamenti ed azioni correttive
  • proporre e realizzare un sistema di cruscotti di analisi e di reportistica degli indicatori sia a livello di singolo che riassuntivi dell’andamento di tutta l’attività
  • definire i valori standard di riferimento dei principali indicatori
  • monitorare gli indicatori rilevati ed eventualmente rinegoziare periodicamente i valori obiettivo con i collaboratori
  • fornire mensilmente reportistica riguardo l’attività svolta